obiettivi didattici

I laboratori didattici che vengono fatti nelle Scuole hanno lo scopo di far raggiungere agli alunni i seguenti obiettivi:

Obiettivi generali:

Il laboratorio di danze popolari si propone con l'intento di favorire e migliorare un adeguato sviluppo della personalità dei bambini, sfruttando la corporeità come canale comunicativo privilegiato per star bene assieme, accettare se stessi e gli altri, comunicare sensazioni ed emozioni mediante il movimento e sviluppare la capacità di cooperare.
La danza popolare, infatti, essendo una manifestazione corale, favorisce il senso di unione e solidarietà e permette il superamento della timidezza e dell'egocentrismo ed aiuta i bambini più piccoli alla consapevolezza della propria identità. Il forte aspetto cooperativo delle danze popolari, permette la creazione di particolari sinergie tra i partecipanti, facilita la condivisione di sentimenti positivi e l'accettazione reciproca da cui nasce lo spirito di gruppo; è uno strumento efficace per il potenziamento della socializzazione.
 

Le danze popolari sono espressione delle specificità culturali dei popoli del mondo; appartengono alla storia, si nutrono della musica, esibiscono i costumi, incarnano gli stili tradizionali e moderni delle varie culture.
Crediamo che nella società multiculturale in cui viviamo, questa proposta rientri nel più vasto progetto dell’intercultura nella scuola (sostenuto dal Ministero della Pubblica Istruzione, Circolare Ministeriale 205/90) che mira a favorire un’interazione non omogeneizzante delle diversità, fornendo un contributo arricchente al percorso scolastico tradizionale.

Obiettivi specifici:

La danza mette in atto funzioni che sviluppano la coordinazione dinamica generale, la coordinazione segmentaria, la lateralità e l’organizzazione spazio-temporale, per cui è possibile consolidare e coordinare gli schemi motori statici e dinamici indispensabili al controllo del corpo e all’organizzazione di movimenti
Esercitando il movimento in associazione alla musica, anche in virtù dello stretto legame esistente tra le varie parti della danza e le corrispondenti parti della melodia, è possibile rafforzare il senso ritmico dei bambini.
Focalizzando l’attenzione su gesti semplici ma importanti, quali il prendersi per mano, il disporsi in cerchio, l’inserimento in qualsiasi momento di un nuovo bambino nel gruppo di studio, i passi e le figure, l’espressività, la valorizzazione del contatto corporeo e i ruoli maschile e femminile, il coordinamento ritmico e motorio, la capacità di ascolto, l'interpretazione motoria della musica, il concetto di spazialità è possibile costruire un percorso interculturale volto a fornire una prima conoscenza elementare dei modi di suonare e di danzare appartenenti a popoli di usi, costumi e tradizioni culturali diversi, la cui conoscenza è un utile strumento per la crescita individuale di ognuno.
La danza, in questo modo diventa un canale di comunicazione, vicino ai bambini e ai ragazzi più di tanti altri ed è in grado di far passare contenuti importanti in un modo assai coinvolgente.